Cosa alimenta i nostri pensieri? C’è un limite alla nostra immaginazione?

La nostra mente umana consiste in una vasta collezione di distinti “moduli”. Ognuno di questi moduli è un modo di pensare che è stato modellato dagli antenati per risolvere un particolare tipo di problema. Ad esempio: comunicare, raccogliere cibo, evitare le malattie, ecc. La mente umana evoluta è come un insieme di moduli cognitivi, ognuno specializzato per apprendere, ricordare e ragionare su particolari tipi di informazioni.

Cosa alimenta i nostri pensieri?

Qualsiasi informazione alimenta i nostri pensieri.

Quando sentiamo la frase “Il cane ha inseguito l’uomo”. Il nostro cervello cerca di identificare schemi corrispondenti a “cane” e “ragazzo”. Inconsciamente il cervello cerca di dare un senso a queste nuove informazioni ponendo una serie di domande “Che cosa è successo?”, “Il cane ha morso?”. Per avere un senso il cervello usa una serie di concetti ripetibili per formulare nuovi pensieri.

Il processo è una combinazione dinamica di blocchi concettuali per formulare nuovi pensieri.

C’è un limite alla nostra immaginazione?

No. Non ci sono limiti.

È la capacità del nostro cervello di usare una serie di concetti ripetibili per formulare nuovi pensieri. È attraverso questa capacità che noi umani possiamo leggere o ascoltare una serie di nuovi concetti e metterli immediatamente insieme per formare una nuova idea

Ciò che rende il pensiero umano così potente è che abbiamo questa libreria di concetti che possiamo usare per formulare un numero effettivamente infinito di pensieri.

Ciò che alimenta i nostri pensieri può essere generalmente la nostra volontà di farli. Dimmi, come puoi pensare ai pensieri coscienti che fai senza che tu scelga di pensarli? Inoltre, voglio menzionare che il pensiero esaurisce un po ‘le calorie immagazzinate nel corpo utilizzate per i movimenti del nostro corpo. 🙂