Come sapere se ho vissuto un risveglio spirituale, soggettivamente o obiettivamente

Le risposte che ho letto finora sono semplicemente eccezionali. Non credo di poter aggiungere molto.

Dalla tua domanda, penso che potresti non aver ancora colpito abbastanza su di esso – non ci sarà più “soggettivamente” o “obiettivamente” nella tua consapevolezza.

Come sottolinea Connor Duke, alcune di queste cose si evolvono nel tempo e altre sono istantanee. Dalla mia esperienza posso dire che se hai un risveglio istantaneo – non ci saranno dubbi – la tua percezione era in un modo e ora è qualcos’altro.

Non che diventi una persona diversa, diventi la completezza di te in tutta la tua profonda semplicità incondizionata.

Tuttavia, questo primo evento contrastante sembrerà lentamente svanire o stabilizzarsi. Questo è naturale. Man mano che ti adegui e ti espandi, diventa te. Quando diventa te – non puoi sperimentarlo perché – lo sei!

Non dovremmo supporre che sia tutto. Possono esserci molte esperienze di risveglio.

Inoltre, troverai che pensi ancora. Sì, pensare è parte della vita. La gente lo confonde davvero. Non diventiamo meduse senza pensieri. Ciò che deve accadere è che lo stato silenzioso interiore diventi predominante come base permanente: tu sei intriso di quello stato interiormente. I pensieri della mente sono quindi uno strumento per le necessità quotidiane, ma non influenzano o lasciano un’impressione su di te. Puoi usare la mente o no.

Alla fine vogliamo raggiungere uno stadio di padronanza di sé attraverso tutta la nostra coscienza – coscienza inconscia, veglia e supercoscienza.

L’incessante mente interrogativa non ti disturberà più.

È davvero per il tuo merito che stai anche prestando attenzione a queste cose, quindi, bravo a te! Continua così.

incondizionatamente tuo 😉
B

Se sperimenti un risveglio relativamente drammatico e completo, allora lo sapresti immediatamente con certezza perché l’esperienza stessa porta la sua propria convalida. Quindi, dal momento che hai posto la domanda, allora questo non si è ancora verificato.

Tuttavia ci sono molti piccoli risvegli che accadono e le persone che li sperimentano spesso potrebbero, all’inizio, non rendersi conto di ciò che sta accadendo o sapere come chiamarlo. Ho affrontato questo in questa domanda di Quora: il risveglio spirituale è per tutti?

Puoi avere un buon senso della natura del risveglio spirituale e dei suoi segni soggettivi e oggettivi esplorando questa raccolta di collegamenti qui: L’evoluzione della coscienza: definizioni ed esempi

Il risveglio spirituale sta seguendo la strada dell’illuminazione, questo significa che devi imparare a crescere al di sopra della negatività nella vita e in te stesso, trasformando la negatività in positività. Molte persone hanno al loro interno la prospettiva negativa, egoistica e avida dell’ego. Devi scegliere sempre pensieri positivi che siano buoni per te e buoni per tutte le altre persone nel mondo E buoni per la natura. La regola fondamentale dell’Anima.

Quando sei illuminato non hai più emozioni negative. È così che oggettivamente sai di essere stato risvegliato spiritualmente. Inoltre devi studiare la Costruzione della vita, umana e Anima per capire come funziona davvero la vita, sapendo chi sei e perché sei qui su questo piano terreno, oggettivamente.

Appartiene soggettivamente alla prospettiva dell’ego. L’obiettività appartiene all’Anima. Oltre a ciò, è chiamato il Sentiero verso l’illuminazione. Ciò significa che la vita è una lotta per superare la negatività in te stesso e nella tua vita e per trasformarti ed evolvere in una consapevolezza positiva superiore.

Questo è il risveglio spirituale.

Altre domande, fammi sapere.
Tommaso.

Tutti sulla Terra sono in costante stato di risveglio spirituale. È la ragione per cui tutti abbiamo deciso di fare il gioco di travestirci in una pesante tuta di carne e interagire con altri attori.

La maggior parte delle volte il risveglio è graduale .

Occasionalmente abbiamo un’esperienza che ha un impatto così profondo sulla nostra coscienza che ci sentiamo notevolmente più saggi andare a letto quella notte e poi ci siamo svegliati dallo stesso letto quella mattina.

Se il secondo tipo di esperienza descrive come ti senti, congratulazioni!

Nessuno al di fuori di te – non importa quanto ben intenzionato – può validamente prevalere sul tuo giudizio interno sulla tua evoluzione spirituale accelerata.

RICORDA: non sei un essere umano permanente che ha un’esperienza spirituale occasionale … sei un essere spirituale permanente che ha un’esperienza umana occasionale .

Supponiamo che l’io di cui stai parlando abbia una base diversa da quella neuropeptidergica che viene studiata da varie discipline scientifiche come unica fonte nel tentativo di dimostrare l’emergere della mente (la mia sorge con il mio corpo quando Mi alzo al mattino). Quale base sarebbe?

Ci sono state molte cose proposte come spiegazione; moltissime persone passano la giornata con l’idea di quale sia il loro “io”; altri lo portano all’estremo e diventano saggi; mentre alcuni si fanno beffe di tutto ciò che viene chiamato “io” come nient’altro che mera illusione (illusione) nonostante ci siano analoghi moderni e fantasiosi (ologramma, per esempio).

“spirituale” è stato usato nella domanda; possiamo prenderlo senza cadere nella metafisica; fondamentalmente abbiamo una domanda attualmente senza risposta (in realtà, una serie enorme di domande) su come la vita quotidiana potrebbe affrontare cose chiamate “spirituali”.

Quindi, il risultato generale di questa ipotesi? Ogni momento è già un risveglio. L’apprendimento si sta svegliando quando va oltre la modalità normale di consumare qualcosa da qualcun altro (la maggior parte dell’istruzione). Dobbiamo arrivare dove ci colpisce in testa (credimi, ci sono momenti simili)?

Bene, l’intera ricerca è nelle mani di ognuno che ha un ‘io’ che includerebbe, quindi, tutti nel regno dell’umanità. Dovrebbe essere un focus? Molti direbbero che è così.

Per me, il fallimento di base di tutto ciò è che io (la mia piccola parte) non vedo il progresso sull’asse “spirituale” come un contributo al progresso della scienza. No, per lo più sembra che abbiamo un qualche tipo di “grokking” (molti modi per caratterizzarlo). Oppure, una presa “spirituale” può indurre a pensare di essere superiore (questo nel contesto in cui essere premurosi potrebbe essere condiscendente – di nuovo, ogni sorta di cose da discutere).

Ancora una volta, torniamo al presupposto. Diciamo che uno illumina in questo senso (che è disponibile tutto), quindi i risultati dovrebbero essere osservabili, il che significa che deve avere una manifestazione pubblica (che è ciò che la scienza vuole) che sia osservabile. Ovviamente, dobbiamo guardare alle limitazioni imposte al nostro io “io” attraverso la genuflessione del jerk al ginocchio verso STEM (teste nel silicio) e attraverso la corsa dopo la programmazione (spinta dall’esca del virtuale).

Intrappolamento, puro e semplice. I risvegli necessari sono molto al di là di ciò che le piccole menti occidentali ci davano tramite la loro Illuminazione (notate, i cieli e la terra non si sollevarono e notarono).

Sperimenta un’enorme quantità di spazio in cui la tua mente diventa insignificante, una frazione di ciò che pensavi di essere.
Quindi in un lampo sperimenterai di essere questo spazio.

A quel punto o ridi le calze (… o ti addormenti, la maggior parte della gente lo fa) e / o ti illumini energicamente come un big bang amichevole senza suono.
Quindi galleggi attraverso la vita. Sei sempre lo stesso, ma intorno a te c’è questa immensa vastità in questo spazio, e puoi sempre andarci quando vuoi. Puoi giocarci.

Bene … almeno questo è estrapolato dalla mia prima babysteps nella sensibilità. Forse è completamente diverso, non si sa mai con l’illuminazione.

Ekhart Tolle ne è abbastanza chiaro, è interessante ascoltarlo su Youtube.

Sai che hai attraversato il risveglio spirituale quando vedi le cose da una prospettiva diversa. La solita prospettiva è quella intrappolata in pensieri e sentimenti personali. La prospettiva risvegliata è al di fuori della dualità di pensieri e sentimenti personali.

Quora Risposta dell’utente a Cos’è l’illuminazione?

“Spiritual” deriva dal latino “spiritus” – respiro. Il tuo respiro si è svegliato? Altrimenti, non era obiettivo.

Soggettivo? Dal momento che ciò si riduce a “nei tuoi pensieri”, solo tu lo sapresti. Dipende da cosa pensi che significhi “un risveglio spirituale”, oltre al risveglio del respiro.

Prima di tutto, penso, questo modulo ha alcune limitazioni. Di conseguenza, anche tutto ciò che crea il modulo è limitato. Ad esempio: lingua. Sebbene le parole possano essere utilizzate come indicazioni quando si tratta di descrivere la Verità dietro ogni cosa (la ricerca che è innata e nascosta in noi), non sono affatto la cosa reale. Quindi è difficile dire qualcosa semplicemente essendo al livello di parole che si possono parlare o pensare sotto forma di pensieri.

Quindi, “tutto” che non è della forma, che significa non della mente o dei pensieri che produce, è ciò che è.

Se hai incontrato Cristo come tuo salvatore, questo è un vero risveglio spirituale.

Efesini 5: 8

poiché prima eri oscurità, ma ora sei Luce nel Signore; cammina come figli della luce

Quando non c’è più drashta (soggetto), quando non c’è drashti (oggetto) lasciato solo Darshan (vedere), allora sappi che c’è un risveglio spirituale.