Quali paradigmi esistono attualmente nell’ingegneria e nella progettazione hardware ottimali?

Non sono sicuro di aver capito la tua domanda. L’ingegneria hardware è un grande dominio. Per la mia nicchia, il design ASIC, il paradigma è per lo più “arrivare al tapeout” e ottenere tutti i documenti cardine e le liste di controllo firmate. Sono stati messi in atto molti processi formali per migliorare la qualità e la velocità del ciclo di progettazione. Ma come al solito, crea un sacco di spese generali e l’attenzione non si concentra su meglio e più velocemente, ma per ottenere la firma dei documenti. Anche se i progettisti senior possono elencare almeno cinque articoli che con poco sforzo migliorano sia la qualità che la velocità del ciclo di progettazione. E quel miglioramento sorpassa qualsiasi sistema di gestione delle scartoffie / qualità / progetti ogni giorno. Sfortunatamente non esiste una cella di fogli di costo per migliorare alcune settimane lavorative. E ancora più importante, non è nei KPI. Nel mondo di non pensare oltre l’attuale trimestre, non c’è spazio per l’ottimale ovunque.

Alcuni mi vengono in mente:

  • Aumentando la velocità sui dispositivi, ma mantenendo bassa la dissipazione di energia
  • Spingere verso tensioni e segnali di alimentazione più bassi, ma è necessario gestirli con margini di rumore inferiori
  • Miniaturizzazione del chip con conseguenti sfide di gestione termica
  • Dover fare un assemblaggio affidabile della scheda usando dispositivi a passo più fine (es: BGA)